Welfare di Comunità e Innovazione Sociale

Fondazione Cariplo
2015-2020
"Nelle sue tre edizioni, il programma ""Welfare di Comunità e Innovazione Sociale"" di Fondazione Cariplo ha finanziato 27 progettualità in Lombardia e nelle province di Novara e Verbania, per un importo di oltre 27 milioni di euro. Attraverso il bando sono state attivate sperimentazioni triennali orientate ad innovare i sistemi locali di welfare, rafforzando la dimensione comunitaria degli interventi, realizzando nuove forme di alleanza tra pubblico e privato e arricchendo il sistema di programmazione territoriale di attori “non convenzionali” del cosiddetto secondo welfare (aziende, associazioni di categoria, fondazioni, ecc.). La valutazione di queste progettualità, tutt’ora in corso, è presidiata dall’Istituto italiano di Valutazione e dall’agenzia Codici che, per conto della Fondazione, stanno conducendo attività di accompagnamento valutativo nei confronti dei partenariati che prendono parte al programma. Tale accompagnamento contempla la realizzazione di una serie di attività finalizzate a ricostruire il quadro degli interventi svolti nei diversi territori (attraverso schede di monitoraggio compilate semestralmente e la costruzione di un Quadro Logico di progetto), a favorire lo scambio ed il mutuo apprendimento tra gli operatori (mediante l’attivazione di Comunità di Pratiche tra i referenti dei diversi progetti) e, in ultima istanza, a far emergere i cambiamenti intercorsi nei territori attorno alle tematiche sulle quali dovrebbe essere fondato il processo di rinnovamento delle politiche di welfare auspicato dalla Fondazione Cariplo (innovazione delle politiche sociali, welfare comunitario e governance partecipata dei servizi). La definizione degli oggetti da porre al centro del processo valutativo ha consentito di operativizzare ogni risultato atteso, trasformandolo in elementi da osservare nel corso del tempo per comprendere come si sono evoluti. A titolo di esempio, tra gli indicatori trasversali impiegati vi sono la convergenza delle risorse pubbliche attivate sui temi del progetto, la % di persone intercettate dal progetto sulla popolazione target stimata, il ritorno dell’investimento in fundraising (costo di ogni euro investito in fundraising), il valore economico dell’attivazione dei cittadini, le performance dei processi di governance. L’individuazione di oggetti di valutazione trasversali ai progetti ha consentito di apprezzare le differenze e generare informazioni sia internamente ad ogni intervento (dove ciascuna annualità diventa la baseline rispetto alla quale valutare gli scostamenti dell’anno successivo), sia trasversalmente alle 27 progettualità (per le quali la presenza di indicatori comuni diviene elemento attorno al quale operare un benchmarking). Un ulteriore elemento di osservazione comune è rappresentato dall’impatto dei progetti sulle reti (istituzionali, sociali, relazionali) dei territori nei quali intervengono. Nel corso del triennio, infatti, i progetti partecipano alla riconfigurazione dei sistemi di welfare locali contribuendo a ridefinire le relazioni tra gli attori che vi fanno parte e a costruirne di nuove. L’impatto dei progetti su questi sistemi relazionali è stato misurato attraverso l’impiego della Network Analysis, condotta in avvio di attività e alla conclusione del triennio di intervento. Oltre a descrivere la composizione delle reti esistenti (quali organizzazioni sono coinvolte, quali sono le relazioni tra di loro, quali sono gli attori che hanno un ruolo particolarmente significativo e centrale) la Network Analysis ha consentito di apprezzare le differenze in termini di numerosità degli attori, densità delle relazioni, grado di specializzazione e diversificazione, centralità e grado di connessione. La valutazione dei progetti è tutt’ora in corso e sta producendo delle evidenze significative che vengono annualmente utilizzate per la riprogettazione degli interventi. Website: www.welfareinazione.fondazionecariplo.it"