Don Milani 2 – Ragazzi Fuoriserie

Fondazione Exodus
2018-2021
"Don Milani 2 - Ragazzi Fuoriserie" è un progetto presidiato dalla Fondazione Exodus Onlus e finanziato nell'ambito del programma Povertà Educative - Asse Adolescenza - Graduatoria B (progetti nazionali). Si tratta di un intervento di contrasto alla dispersione scolastica, articolato in nove Poli sul territorio nazionale: Africo e Cosenza in Calabria, nel Lazio Cassino e Viterbo, in Lombardia Cologno Monzese, Gallarate e Milano (Quarto Oggiaro) e, infine, Assisi e Verona (rispettivamente per l’Umbria e il Veneto). Espressione di un ampio partenariato composto da 44 soggetti (tra istituti scolastici, enti locali, associazioni e cooperative sociali), l’obiettivo del progetto consiste nel favorire l’inclusione sociale dei giovani attraverso l’offerta di attività educative di vario genere, in grado di influire sui percorsi maturativi dell’età adolescenziale e pre-adolescenziale. Le attività proposte, tutte accomunate da una metodologia esperienziale (learning by doing), spaziano da attività laboratoriali rivolte ad interi gruppi classe, ad attività in piccolo gruppo rivolte ai ragazzi con problemi di apprendimento, di contenimento o di relazione con i pari/con gli adulti, fino a percorsi individuali di supporto educativo e scolastico. Particolare attenzione è riservata ai ragazzi che vivono in situazioni di povertà educativa, marginalità, devianza, bullismo agito o subito. Il progetto punta, inoltre, sulla collaborazione con le realtà di ogni territorio e sulla sensibilizzazione delle comunità locali, con l’intento di gettare le basi - culturali e non - per la costituzione di presidi educativi stabili nei contesti di intervento. Si cerca in questo modo non solo di garantire la continuità delle attività proposte, ma anche di creare le condizioni per rendere strutturata e non episodica la prevenzione e il contrasto alla dispersione scolastica. L’Istituto Italiano di Valutazione è ente partner del progetto e offre supporto per le attività di monitoraggio (orientate alla ricostruzione di quanto accade nei diversi contesti territoriali nel corso dell’implementazione delle attività), di valutazione (per una riflessione critica e interpretativa attorno al raggiungimento degli obiettivi) e valutazione di impatto (per la ricerca degli effetti di lungo termine del progetto a due anni dalla conclusione).