Italian (Italy)English (United Kingdom)

News dall'Istituto



L'Istituto italiano di Valutazione è partner dell'Università di Milano Bicocca nell'organizzazione del Master di II° livello in "Network management e coprogettazione dei Servizi". Maggiori info nell'area download.

Con l'intento di rispondere con maggiore professionalità e competenza alle esigenze del mercato dei finanziamenti europei, l'Istituto italiano europeo ha stretto un partenariato con la prestigiosa agenzia di progettazione europea Esprit Communautaire (www.es-com.it). Maggiori info nella sezione "aree di intervento" del sito.

Segnaliamo l'uscita dell'ultimo libro di Piergiorgio Reggio, "Lo schiaffo di Don Milani. Il mito educativo di Barbiana", edito dalla Casa Editrice Il Margine. Info su:www.margine.it

Visita la nuova area download. Troverai molti materiali di approfondimento e studio sulle aree di intervento dell'istituto.

Newsletter




Valutazioni delle reti PDF Stampa E-mail

Il lavoro di rete rappresenta una strategia sempre più consolidata in campo sociale e nell'operatività dei servizi. Le reti nascono solitamente tra organizzazioni pubbliche, private e del terzo settore per affrontare problematiche sociali, formative e di sviluppo del territorio. Affinché le reti siano sostenibili nel tempo, necessitano però di uno sforzo ricorrente di monitoraggio e valutazione coerente. Nello specifico, il lavoro di rete richiede di essere monitorato e valutato in alcune dimensioni peculiari:

  • rapporto con il contesto sociale, economico, culturale e istituzionale nel quale le reti nascono e si sviluppano;
  • di funzionamento interno, dimensione relativa ai tradizionali processi di comunicazione, decisione, coordinamento, leadership;
  • di risultato, output del proprio lavoro: incidenza sul problema sociale che affrontano, benefici per i destinatari, effetti sul sistema dei servizi e sulla comunità locale.

Gli esiti delle attività di monitoraggio e valutazione delle reti sono importanti nella fase di assunzione delle decisioni, a diversi livelli: operativo e tecnico, strategico e politico, economico, istituzionale. A partire da un'attività di descrizione e analisi (Network Analysis), la valutazione consente infatti, attraverso appositi indicatori, di pervenire a giudizi auto ed etero-valutativi argomentati.

Grazie ad una ricerca svolta nell'ambito di un progetto Equal Az. 3 (progetto Equal Inter-rete Province di Bolzano, Bologna, Reggio Emilia e Comune di Monza, 2005), l'Istituto italiano di Valutazione ha elaborato un modello di valutazione delle reti "Contro l'esclusione", composto da 40 indicatori relativi a diverse dimensioni. Il modello è stato applicato con successo in questi anni, nella valutazione di reti di diverso tipo e in contesti differenti.

Nella valutazione delle reti il valutatore facilita i soggetti organizzativi che costituiscono la rete ad esprimere giudizi argomentati di valutazione e dialoga con essi da una posizione di critical friend.