Italian (Italy)English (United Kingdom)

News dall'Istituto



L'Istituto italiano di Valutazione è partner dell'Università di Milano Bicocca nell'organizzazione del Master di II° livello in "Network management e coprogettazione dei Servizi". Maggiori info nell'area download.

Con l'intento di rispondere con maggiore professionalità e competenza alle esigenze del mercato dei finanziamenti europei, l'Istituto italiano europeo ha stretto un partenariato con la prestigiosa agenzia di progettazione europea Esprit Communautaire (www.es-com.it). Maggiori info nella sezione "aree di intervento" del sito.

Segnaliamo l'uscita dell'ultimo libro di Piergiorgio Reggio, "Lo schiaffo di Don Milani. Il mito educativo di Barbiana", edito dalla Casa Editrice Il Margine. Info su:www.margine.it

Visita la nuova area download. Troverai molti materiali di approfondimento e studio sulle aree di intervento dell'istituto.

Newsletter




Valutazione della soddisfazione PDF Stampa E-mail

Esigenze di contenimento dei bilanci spingono oggi verso la necessità di una migliore conoscenza dell'utenza e delle sue caratteristiche, al fine di ottimizzare l'efficienza degli interventi e di guidare l'allocazione delle risorse in modo mirato e selettivo. Per tali ragioni, l'utilizzo delle indagini di soddisfazione è divenuta negli ultimi anni una prassi consolidata, non solo nei servizi privati ma anche in ambito pubblico, dove sempre più spesso si adotta questo tipo di strumento per:

  • monitorare in modo continuativo la qualità percepita, i bisogni e le aspettative dell'utenza, sia reale che potenziale, dando valore alla prospettiva del cittadino-utente;
  • individuare i punti critici/punti di forza di un servizio e identificare le priorità di intervento, le aree di sviluppo del potenziale e di miglioramento della qualità, sia rispetto al servizio nel suo complesso, sia alle singole componenti;
  • far emergere le attese degli operatori e motivare il personale dei servizi;
  • verificare l'opportunità di introdurre nuovi interventi o apportare modifiche a quelli esistenti;
  • individuare le aree di servizio per le quali l'utenza è disposta a sostenere costi più elevati per prestazioni di qualità superiore;
  • disporre di un quadro informativo puntuale nel momento dell'assunzione di decisioni circa l'allocazione delle risorse, sulla base delle più urgenti aspettative rimaste disattese;
  • disporre di una raccolta di suggerimenti utili per la definizione di un efficace piano di comunicazione rivolto all'esterno con la finalità di incrementare il consenso presso la comunità di riferimento.

Affinché una rilevazione di soddisfazione possa realmente evidenziare il punto di vista dell'utente finale, fornendo nel contempo indicazioni utili al miglioramento del servizio, è necessario che la rilevazione venga adeguatamente progettata e segua un percorso che consenta di stabilirne ex-ante gli obiettivi conoscitivi, i destinatari, le modalità di indagine, nonché le azioni di supporto e verifica dei risultati ottenuti.

Si sottolinea questa interpretazione per rimarcare il valore aggiunto che l'Istituto Italiano di Valutazione, specializzato da anni in ricerca valutativa, costruzione ed applicazione di indicatori di misurazione e supporto consulenziale alla definizione di strategie di miglioramento e riprogrammazione dei servizi, è in grado di garantire nel monitoraggio della qualità percepita e nello sviluppo di una nuova prospettiva attenta ai giudizi soggettivi del cittadino-utente.